PugliaUn luogo da scoprire e da gustare

Valle d'Itria

Valle d'Itria

 

Il territorio denominato Valle d'Itria si estende tra le province di Bari, Brindisi e Taranto, e comprende la parte inferiore delle colline delle Murge fino ad est lungo le coste del mare Adriatico.

Il clima di questa zona è caratterizzato da estati calde, ma fresche e generalmente lunghe, ed inverni leggermente rigidi ma non lunghi. I terreni sono di natura calcarea e argillosa, con la presenza di terre dal colore rosso, derivate dalla dissoluzione delle rocce.

Dal punto di vista vitivinicolo la zona della valle d'Itria è divisa in due parti: La Bassa Murgia, che corrisponde all'estrema propaggine meridionale delle Murge dove prevalgono vitigni a bacca rossa; e la Valle d'Itria, qui prevalgono i vitigni a bacca bianca che producono vini con aromi fini e di buona acidità.

Tra le varietà di vitigni di questa zona da ricordare il Bianco d'Alessano ed il Verdeca che sono alla base di due importanti DOP della zona quali il Martina Franca ed il Locorotondo. Sempre di bacca bianca l'Impigno ed il Francavidda, che sono alla base dell'Ostuni DOP. Per i vitigni a bacca rossa predomina l'Ottavianello, vitigno principale dell'Ostuni Ottavianello DOP. Tra gli altri vitigni, soprattutto nella zona della Bassa Murgia, da ricordare il Primitivo, anche se in minor quantità.

I vini ad Indicazione Geografica Tipica delle zona della Valle d'Itria devono essere ottenuti da uve provenienti da vitigni situati nelle zone di coltivazione tra le province di Bari, Brindisi e Lecce. Tra le tipologie tipiche di questa zona ricordiamo: tra i bianchi, il frizzante, lo spumante ed il passito; tra i rossi, il rosso ed il rosso frizzante, il passito ed il novello; tra i rosati il frizzante ed il novello.

Vitigni della zona IGT Valle d'Itria

Malvasia Nera di Brindisi

Negroamaro

Notardomenico

Ottavianello

Susumaniello

Bianco d'Alessano

Francavidda

Impigno

Minutolo

Verdeca