PugliaUn luogo da scoprire e da gustare

Nero di Troia

Nero di Troia

 

 

Tipo di vitigno: Nero

Il vitigno Nero di Troia è uno dei più rappresentativi e tipici della Puglia, insieme al Primitivo ed al Negroamaro. È conosciuto anche come Uva di Troia o Vitigno di Canosa ed è coltivato nelle provincia di Barletta-Andria-Trani, in particolare nella zona litoranea della città di Barletta. Le sue origini non sono certe, si ritiene che possa essere giunto, nella zona, dalla città di Troia in Asia minore, ma anche che possa originare dalla città albanese di Cruja.

Esistono due biotipi di Nero di Troia: la varietà di Barletta o di Ruvo, con grappoli ed acini di grandi dimensioni, e la varietà di Canosa, anche conosciuta come "Carmosina", con grappoli ed acini più piccoli. Quest'ultimo è molto raro e difficile da trovare.

Il Nero di Troia è un vitigno a bacca nera che produce un vino dal colore rosso rubino con riflessi violacei, dall'aroma gradevole con note di fiori di liquirizia. Ha un sapore equilibratamente tannico, asciutto, corposo e strutturato.

Il Nero di Troia ha un grappolo grosso e piramidale nella forma, gli acini sono di media misura con un buccia spessa e consistente di colore violetto.

Il vitigno Nero di Troia è il vitigno principale nella produzione del DOCG Castel del Monte Nero di Troia e del Castel del Monte Rosso Riserva.

Vini DOCG con vitigno Nero di Troia

Castel del Monte - Nero di Troia Riserva

Castel del Monte - Rosso Riserva

Vini DOP con vitigno Nero di Troia

Vini con Nero di Troia come vitigno principale

Barletta

Cacc’e mmitte di Lucera

Castel del Monte

Rosso di Cerignola

Orta Nova

Rosso Canosa

Rosso di Cerignola

San Severo

Tavoliere delle Puglie

Zone IGT di produzione

Daunia

Murge