PugliaUn luogo da scoprire e da gustare

Carota viola di Tiggiano

Carota viola di Tiggiano

 

 

PAT - Prodotto Agroalimentare Tradizionale

Luogo di origine

Tiggiano - (Lecce)

 

La carota di Tiggiano è localmente conosciuta come Pestanaca o Carota di Sant'Ippazio, dal santo patrono della città di Tiggiano, Ippazio.

Questa carota era già conosciuta ed apprezzata in tempi antichi per le sue qualità, ed è, ancora oggi, molto ricercata.

È una carota di colore viola con striature gialle, di una grandezza medio grande, di forma allungata ed irregolare. È croccante, succosa e molto profumata.

È una carota dalle ottime qualità ma dalla durata breve. Infatti, dopo 2-3 giorni il prodotto avvizzisce e perde turgidità, per cui deve essere consumata in un paio di giorni.

 

La carota di Tiggiano necessita di terreni ricchi ed areati e ad alto contenuto di fosfato.

Questa carota deve essere coltivata nel mese di luglio e concimata con letame maturo della coltura precedente.

L'irrigazione deve essere fatta due volte al giorno e la raccolta deve essere fatta a mano per evitare di rovinare il prodotto.

A livello locale la carota viene usata in varie ricette, come nei ravioli con la Pestanaca, il dolce alla Pestanca, cosi come lo yogurt ed il rosolio.

Verso la metà di Gennaio si svolge, nel paese di Tiggiano, la Sagra della Pestanaca.