PugliaUn luogo da scoprire e da gustare

Pane di Altamura

Pane di Altamura

 

 

DOP - Denominazione di Origine Protetta

Luogo di origine

Altamura - (Bari)

 

Il pane di Altamura, l'unico pane a vantare il marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta), è conosciuto in tutto il mondo per le sue spiccate qualità che lo rendono superiore a qualsiasi altro tipo di pane.

È una pane ottenuto dall'impiego di vari tipi di semola coltivati nel territorio del comune di Altamura ed i comuni limitrofi di Gravina di Puglia e Poggiorsini.

Questo pane di distingue dagli altri tipi per la sua fragranza, il suo aroma ed il suo sapore. Ha una crosta croccante e spessa di almeno 3 millimetri, una mollica molto soffice di colore paglierino.

La sua ricetta non è cambiata nel tempo cosi come il suo metodo di cottura in forni tradizionali in pietra.

 

Il pane di Altamura viene preparato con semola di vari grani locali: Apulo, Arcangelo, Duilio e Simeto.

La sua preparazione prevede, innanzitutto, la preparazione dell'impasto. Questo viene creato impastando il lievito madre insieme alla semola, all'acqua ed al sale.

Una volta lavorato l'impasto per 20 minuti, viene lasciato lievitare per 90 minuti.

Successivamente viene modellato manualmente e fatto riposare per altri 30 minuti. Rimodellato e fatto riposare per altri 15 minuti.

Viene dunque cotto in forni in pietra finché non raggiunge il colore paglierino con una crosta croccante.

È un tipico pane da tavola. Ottimo se mangiato a fette con un filo di olio extra vergine di oliva oppure con formaggi come il Caciocavallo e la mozzarella di bufala.

Abbinamenti

Da mangiare abbinandolo ad un ottimo vino dal sapore intenso come il Primitivo di Manduria.