PugliaUn luogo da scoprire e da gustare

Cacioricotta

Cacioricotta

 

 

PAT - Prodotto Agroalimentare Tradizionale

Luogo di origine

Salento

 

Il Cacioricotta, prodotto tipico del Salento, è un formaggio fresco di latte di vacca misto a latte di capra o pecora, allevate a pascolo. Il termine deriva dal metodo misto usato per la sua produzione che è a metà tra la preparazione del cacio e quello della ricotta.

Questo tipo di formaggio ha un forma rotonda di un diametro di circa 10 cm, senza crosta, di colore bianco e senza striature. Ha un sapore particolare ed è leggermente acidulo.

Il Cacioricotta fresco si presenta con una crosta rigata di colore bianco sporco, con una pasta morbida, di colore bianco ed un sapore sapido.

Il Cacioricotta più stagionato assume un colore giallino, all'esterno, ma la pasta rimane bianca anche se diventa più friabile rispetto a quello meno stagionato. Il sapore è intenso, con sentori di erba, ed acidulo.

 

Il Caciocavallo viene preparato riscaldando insieme, ed a 90 gradi, il latte intero bovino e caprino. È questo accorgimento che permette di raccogliere sia le siero proteine del latte di bovino, che formano la ricotta, che quelle del latte di capra, che formano il cacio.

Successivamente viene abbassata la temperatura e fatto coagulare con caglio di capretto. La pasta viene, a questo punto, tagliata e raccolta in appositi canestri, perché possano prendere la caratteristica forma.

Il Cacioricotta fresco viene usato come prodotto da tavola, quello più stagionato come prodotto da grattugia, tradizionalmente usato per condire le tipiche orecchiette al sugo oppure gli spaghetti con i fagiolini.

Abbinamenti

Il Cacioricotta si abbina bene a vini rosati e rossi come il tipico Primitivo di Manduria DOP.