PugliaUn luogo da scoprire e da gustare

Oria

Castello di Oria, Puglia

Le origini di Oria sembrano risalire intorno al 1200 a.C. quando un gruppo di cretesi di Minos sbattuti da una tempesta sulle coste Ioniche fondarono la città di Hyr├Ča, oggi chiamata Oria.

Oria divenne un importante centro durante la dominazione Romana. La città ebbe, infatti, un ruolo strategico grazie alla sua posizione lungo la via Appia, tra le due importanti città di Brindisi e Taranto. Dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente fu assoggettata dai Greci, dai Longobardi e dai Bizantini.

Successivamente Oria fu conquistata dai Normanni e poi dagli Svevi. Tra il 1225 e il 1233, l'Imperatore Federico II, fece costruire ad Oria uno dei suoi castelli pugliesi, oggi monumento principale e più famoso della città.

Oria si caratterizza per i suoi vicoli tortuosi, che qua e là si aprono in belle piazze e cortili. In una di queste piazze si trova la cattedrale in stile barocco e, vicino ad essa, il Palazzo Vescovile.

Cosa vedere ad Oria

Il Castello

Il castello di Oria venne costruito tra il 1227 ed il 1233 su ordine di Federico II. Si trova al di sopra di una acropoli messapica primitiva ed ha una forma a triangolo isoscele.

Tra le sue imponenti mura si possono ammirare tre torri: la Torre Quadrata, parte del complesso Svevo originale, la Torre Del Cavaliere e la Torre Del Salto, che risalgono al periodo Angioino.

Il castello venne restaurato da Giovanni Antonio Orsini, Principe di Taranto, a causa dei danni subiti durante l'assedio di Manfredi nel 1254 e, successivamente, modificato tra il XV ed il XVI secolo per adattarlo all'adozione di armi da fuoco, dotandolo di cannoniere, ancora oggi visibili.

Il castello fu, inoltre, posseduto dai marchesi Roberto e Gianbernardino Bonifacio, poi dai Principi Borromeo di Milano e, successivamente, dal Cardinal San Carlo. Nel 1575, fu acquistato dai marchesi Imperiali di Genova. Nel 1933, passò alla Famiglia Martini Carissimo e, infine, nel 2007, venduto alla società Borgo Ducale che ancora oggi lo gestisce.

La Basilica Cattedrale

La Basilica Cattedrale, dedicata a Maria Santissima Assunta in Cielo, è situata del cuore del centro storico di Oria. Fu costruita nel 1750 al di sopra di una preesistente chiesa medievale di stile romanico.

È una chiesa di stile barocco con una facciata in pietra carparo locale. A sinistra della facciata si trova la torre dell'orologio e, appena dietro di questa, la torre campanaria. Al centro un bella cupola policroma.

L'interno è a croce latina ed a tre navate. Si trovano qui dipinti dal XVII al XX secolo, pregiati stucchi, marmi e statue tra le quali quelle dei Santi Medici di scuola veneziana.

Attraverso la Cappella del Battistero si può accedere nell'oratorio della Confraternita della Morte dove si trovano le statue della Passione di Cristo. Nell'oratorio del XVI secolo si trovano alcune nicchie che conservano cadaveri mummificati di confratelli di epoche passate.

Le Porte della città

Delle tre porte originali di accesso all'antica città, Oria ne conserva ancora oggi due: Porta degli Ebrei, anche conosciuta come Porta Taranto, perché conduceva a questa città, e Porta Lecce, conosciuta anche come Porta Manfredi e Degli Spagnoli.

Porta degli Ebrei è la porta che conduce al quartiere medievale ebraico di Oria, dove viveva una fiorente comunità ebraica. Al centro della volta di questa porta si trova lo scudo araldico con, ai lati, due stemmi che raffigurano gli emblemi della città di Oria. Al di sopra della porta si trova la statua dell'Immacolata.

Porta Lecce è anche conosciuta come Porta Degli Spagnoli perché da qui entrarono gli spagnoli dopo un lungo assedio alla città. Al di sopra di questa porta si trova uno stemma di Oria.

Corteo Storico di Federico II

Il Corteo Storico di Federico II è uno delle più importanti rievocazioni medievali del periodo federiciano durante il quale quattrocento persone vestite in costumi d'epoca sfilano lungo le principali strade città che viene per l'occasione addobbata con vessilli colorati dei quattro rioni.

Torneo dei Rioni

Il Torneo dei Rioni è un appuntamento che si ripete ogni anno nel secondo fine settimana di agosto. Durante questo rione atleti e cavalieri appartenenti ai quattro rioni della città si sfidano in prove di stampo medievale quali la Sfida tra Cavalieri, la gara dell'Ariete, delle Botte, del Forziere, del Ponte e quella della velocità e destrezza.

Eventi ad Oria e dintorni >>

Luoghi vicino a Oria

Ostuni, Puglia

Ostuni
la città bianca

La costa della Puglia da Marina di Ginosa a Santa Maria di Leuca

La costa da
Ginosa a Leuca

Brindisi, Puglia

Brindisi
 

Oria info

Ufficio Turistico - IAT
+39 0831 817 158
Via Gaspare Papadotero, 3

Orari apertura
Da Lunedì a Venerdì
10.00-13.00 e 15.00-18.00
Sabato
10.00-13.00

Oria web

Sito web comune di Oria
comune.oria.br.it

 

Luoghi in Puglia

Altri paesi da visitare in Puglia