PugliaUn luogo da scoprire e da gustare

Cisternino

Cisternino, Puglia

Cisternino è una cittadina situata sulle colline delle Murge meridionali della Puglia. Il paese fa parte de 'I borghi più belli d'Italia', aderisce alla 'Bandiera Verde Agricoltura' per le sue politiche di tutela e valorizzazione del territori e per la qualità dell'offerta turistica ha ottenuto la 'Bandiera Arancione del Touring Club'. Cisternino, inoltre, è un membro della rete internazionale delle 'Cittaslow', comuni che si impegnano a migliorare la qualità della vita degli abitanti e dei visitatori trasferendo al governo cittadino le esperienze maturate nel mondo enogastronomico attraverso la rete di Slow Food.

Il territorio del comune di Cisternino fu abitato fin dal Paleolitico medio superiore da nuclei umani provenienti dal nord e sud della Puglia. Queste popolazioni lasciarono numerose tracce della loro presenza nel territorio come alcuni utensili quali punte di zagaglie, lame, raschiatoi e bulini per incidere ossi.

La creazione dell'attuale centro storico avvenne intorno al VIII secolo grazie ai monaci basiliani che la chiamarono Cis-sturnium, cioè 'al di qua di Sturnium' (Ostuni).

La nascita ufficiale della città si fa invece risalire all'XI secolo grazie ad un documento che attesta l'esistenza del Casale di Cisternino, scoperto tra i resti di un tempio cristiano edificato intorno all'anno 1000, situato al di sotto della Chiesa Madre.

Cosa vedere a Cisternino

Chiesa Madre di San Nicola

La Chiesa madre di San Nicola fu costruita dai monaci basiliani in epoca medievale. Ha uno stile rococò tipico dell'arte religiosa locale. Al centro dell'altare maggiore, realizzato con pietra locale di colore rosso pompeiano, si trova una nicchia con una grande conchiglia che sovrasta un antico crocifisso.

Al di sotto della chiesa si trova l'antica chiesetta del Purgatorio costruita dai monaci basiliani verso la fine del X secolo. La chiesetta è accessibile tramite una scala interna alla chiesa.

Torre di Porta Grande o Normanno-Sveva

Torre Grande, costruita tra l'XI ed il XII secolo, era la torre principale di tutto l'antico sistema difensivo della città di Cisternino ed era affiancata da un'entrata importante della città, chiamata Porta Grande, che fu abbattuta nel 1848. La torre ha una base a forma di parallelepipedo ed un'altezza di circa 18 metri. Al di sopra si trova la statua di San Nicola di Bari.

Piazza Vittorio Emanuele

Piazza Vittorio Emanuele è il cuore della città di Cisternino, il luogo dove si svolge la vita cittadina ed il luogo dove, si festeggiano tutti gli eventi del paese.

È una piazza dallo stile seicentesco con una torre, la Torre dell'Orologio, edificata nel 1850 su di un progetto dei maestri Curri di Alberobello. La facciata di questa torre è divisa in quattro ordini, con lesene ai lati e marcapiani.

Palazzo del Governatore e Porta Piccola

Il palazzo del Governatore fu costruito nel XVI secolo durante la dominazione veneziana ed era la sede del Governatore della città.

Il palazzo ha una forma a torre con arcate sul primo e secondo piano. Al primo piano l'arcata è sorretta da pilastri ed abbellita con motivi rinascimentali, al secondo piano l'arcata è sorretta da due semicolonne con capitello.

Torre e Palazzo Amati

Torre Amati si trova al di sopra del Ponte della Madonnina. È una torre di tipo rotondo che termina con una sporgenza con beccatelli. Tra il XVII e il XVIII secolo la torre venne inglobata all’interno del palazzo Amati diventando un unico edificio.

Palazzo Amati è una costruzione tardo Medioevale caratterizzata da tre arcate con verande e balaustre con colonne che si alternano a mascheroni apotropaici.

Eventi a Cisternino e dintorni >>

Luoghi vicino a Cisternino

Alberobello, Puglia

Alberobello
la città dei Trulli

Ostuni, Puglia

Ostuni
la città bianca

Martina Franca, Puglia

Martina
Franca

Cisternino info

Ufficio turistico
+39 080 444 1100
Via Castello, 22
Clicca per email

Cisternino web

Sito web comune
comune.cisternino.br.it

 

Luoghi in Puglia

Altri paesi da visitare in Puglia